L’esercizio professionale dell’attività di trustee

40 ore

I Edizione

Con il sostegno di:

Un progetto formativo dedicato alla figura professionale di trustee così come definita dalle attuali indicazioni della FINMA: “Per trustee s’intende chiunque, in base all’atto che istituisce un trust ai sensi della Convenzione del 1° luglio 1985 relativa alla legge applicabile ai trust ed al loro riconoscimento, gestisce a titolo professionale un patrimonio distinto nell’interesse di un beneficiario o per un fine determinato oppure ne dispone”.
In rapporto al requisito della formazione, l’art. 20 della LIsFI recita: “È considerato qualificato per la gestione chi dispone di una formazione adeguata per l’attività di gestore patrimoniale o trustee e di un’esperienza professionale sufficiente nell’ambito della gestione patrimoniale per conto di terzi o nell’ambito di un trust nel momento in cui assume la gestione….”, laddove l’art. 25 della relativa Ordinanza specifica “Una persona qualificata incaricata della gestione adempie i requisiti relativi alla formazione e all’esperienza professionale nel momento in cui assume la gestione se prova di disporre di un’esperienza professionale di cinque anni e di una formazione di almeno 40 ore per trustee nell’ambito di un trust“.
In un comunicato stampa del 7 luglio 2020, la FINMA, indicando che entro la fine del 2022 i gestori patrimoniali e i trustee devono richiedere un’autorizzazione alla FINMA e provare di essere affiliati a un OV, ha informato che entro il 30 giugno scorso si sono annunciati 1934 gestori patrimoniali e 272 trustee interessati all’autorizzazione: sono pervenuti 1208 annunci dalla Svizzera tedesca, 743 dalla Svizzera romanda e 255 dal Ticino.

L’iniziativa (percorso completo ed esame finale) è in fase di qualifica ISO da parte di KHC – Organismo di certificazione (https://www.khc.it/qualifica-registrazione-corsi/). Il programma permette di ottenere una formazione completa ed aggiornata in un settore altamente specialistico in cui è evidente l’esigenza di un adeguamento delle competenze imprescindibilmente dall’acquisizione di conoscenze specifiche che permettano una conseguente assunzione di consapevolezza e responsabilità.
Al termine del corso, il partecipante:
1) ha un inquadramento completo delle condizioni di autorizzazione previste dalla normativa attualmente vigente in Svizzera per l’esercizio dell’attività di trustee, degli aspetti organizzativi, dei compiti, della gestione dei rischi e del controllo interno;
2) ha approfondito una serie di tematiche fondamentali per l’esercizio professionale dell’attività di trustee, alla luce dei cambiamenti che negli ultimi anni hanno cambiato il mercato di riferimento sia in un’ottica interna sia in una prospettiva internazionale;
3) ha a disposizione una serie di strumenti pratici forniti anche attraverso adeguati esemplificazioni e casi operativi affrontati durante le lezioni.
Il percorso formativo si articola in 8 iniziative indipendenti, con una durata complessiva di 40 ore. In uno spirito di massima flessibilità viene data la possibilità di partecipare a singoli moduli o a più moduli.
Aggiornamento continuo:
Ai partecipanti iscritti all’intero percorso verrà data la possibilità, durante lo svolgimento del corso, di partecipare gratuitamente a convegni organizzati dal Centro Studi Villa Negroni L’indicazione delle iniziative per le quali viene prevista questa opportunità, verrà effettuata direttamente dal Centro Studi Villa Negroni ai partecipanti stessi in funzione dell’affinità tematica rispetto ai contenuti del percorso.

Lettura propedeutica: Cenni sull’origine dei trust, sviluppo ed evoluzione del suo sviluppo

M1 - Nuova normativa finanziaria svizzera: impatti organizzativi a livello di risk management, control e compliance (4 ore)
1. Novità delle leggi
2. Requisiti legali nella compliance, nel risk management e nel sistema di controllo
3. Quadro normativo applicabile
4. Tassonomia dei principali rischi

M2 - Rischi operativi nell'attività di gestione patrimoniale e per i trustee (4 ore)
1. Rischi operativi
2. Ruolo del risk management e della compliance
3. Possibili modelli organizzativi
4. Metodologie scelte di gestione dei rischi

M3 - Trust: schema generale (4 ore)
1. La Convenzione de L’Aja del 1. Luglio 1985: Convenzione relativa alla legge applicabile ai trust ed al loro riconoscimento. Il fondamento dei trust interni
2. Il negozio istitutivo e i negozi dispositivi
3. Le figure del trust:
• il disponente e la sua posizione nel corso del trust
• le figure di beneficiario e la posizione giuridica di ciascuna figura
• il trustee, professionale e non, i suoi poteri e la sua attività (anche alla luce del nuovo dettato normativo svizzero). La discrezionalità del trustee ed il suo esercizio e sindacato
• Il guardiano
4. Istituzione del trust ed elementi essenziali per la sua validità e patologie
5. Esemplificazioni

M4 - Leggi regolatrici (8 ore)
1. I parametri per l’individuazione della struttura essenziale di un trust
2. Condizioni specifiche per le quali il professionista può scegliere la legge regolatrice
3. I diritti che le leggi regolatrici riconoscono ai beneficiari
4. Approfondimenti sulle principali leggi regolastrici a livello internazionale
5. Comparazione tra le soluzioni introdotte nelle giurisdizioni più utilizzate
6. Le leggi regolatrici
• che concedono un’autonomia negoziale al disponente
• che impongono ai beneficiari il rispetto della volontà del disponente espressa nel programma del trust
• in rapporto alle responsabilità del trustee nei confronti dei terzi
7. Esempi di clausole
8. Sviluppi della giurisprudenza internazionale in materia di trust

M5 - Registri dei titolari effettivi dei trust (4 ore)
1. Il concetto di titolare effettivo a livello internazionale, nelle Direttive UE antiriciclaggio e nella normativa italiana
2. Titolare effettivo nella normativa svizzera e nello scambio automatico di informazioni; principi di determinazione delle persone che esercitano il controllo nelle strutture complesse: rinvio alla normativa antiriciclaggio e casi specifici per cui sono previsti altri criteri
3. I registri dei titolari effettivi: confronto internazionale

M6 - Trust: aspetti fiscali internazionali, svizzeri e italiani (8 ore)
1. Trattamento fiscale in Svizzera del trust, del trustee e del protector; del settlor e del beneficiary. Casi operativi
2. Trattamento fiscale in Italia del trust, del trustee e del protector; del settlor e del beneficiary. Casi operativi
3. La fiscalità diretta dei trust residenti all’estero secondo le tipologie di reddito e la tipologia e localizzazione dei beneficiari
4. La fiscalità indiretta in Svizzera e in Italia: i negozi dispositivi, iniziali o successivi, e i negozi di trasferimento ai beneficiari secondo la tipologia e la localizzazione dei beni

M7 - Il trust nella pianificazione patrimoniale della famiglia e nella successione (4 ore)
1. Pianificazione patrimoniale e successoria: definizione del contesto famigliare e patrimoniale
2. Analisi comparata degli strumenti di pianificazione previsti dall'ordinamento svizzero (comprese le fondazioni del Liechtenstein)
3. Analisi comparata degli strumenti previsti dall'ordinamento italiano
4. Casi di pianificazione internazionale con trust

M8 - Principali applicazioni dei trust in Italia e confronto con la prassi svizzera (4 ore)
1. Tramite esemplificazioni pratiche tratte dalla giurisprudenza
• Vicende familiari
• Pianificazione successoria e passaggio generazionale
- Francesco Giorcelli, Head of Trust and Corporate Services Capital trustees SA, TEP, TEP, Deputy Chair, STEP Lugano Centre

- Caterina Martinoli, Avv., Studio Legale Avv. Dr. Caterina Martinoli, Chairman, STEP Lugano Centre

- Stefano Massarotto, Dottore commercialista, Partner, Studio Legale Tributario FRM Facchini Rossi Michelutti, Milano

- Paolo Panico, Solicitor in Scozia; Avocat à la Cour in Lussemburgo Presidente di Private Trustees SA, Lussemburgo Vice-presidente dell’International Tax Planning Association (ITPA) Presidente STEP (Society of Trust and Estate Practitioners), "Europe"

- Andrea Tavecchio, Managing Partner, TEP, Tavecchio Caldara & Associati, Milano
- Karin Meiners, Responsabile programmazione CSVN, Responsabile Area fiscalità CSVN;

- Maddalena Biondi, Project Manager Area fiscalità CSVN.
Docente: Toni Atrigna
Dott. Comm. e Revisore dei Conti, Professore di Diritto del mercato finanziario presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Brescia, Partner, Atrigna & Partners Studio Legale Associato, Milano

Docente: Niccolò Figundio
Avvocato, Altenburger Ltd Legal + tax, Lugano

Docente: Paolo Gaeta
Dottore commercialista, member of International Academy of Estate and Trust Law, Studio Gaeta e Associati, Milano

Docente: Sebastiano Garufi Giuliani
Avvocato, Dr., Senior Associate, Altenburger Ltd Legal + tax, Lugano, Professore di Diritto tributario, Università Bocconi, Milano

Docente: Enrico Giacoletto
CFA, FRM, EasyReg Sàrl, Ginevra

Docente: Francesco Giorcelli
Head of Trust and Corporate Services Capital trustees SA, TEP, Deputy Chair, STEP Lugano Centre

Docente: Caterina Martinoli
Avv., Studio Legale Avv. Dr. Caterina Martinoli, Chairman, STEP Lugano Centre

Docente: Stefano Massarotto
Dottore commercialista, Partner, Studio Legale Tributario FRM Facchini Rossi Michelutti, Milano

Docente: Paolo Panico
Solicitor in Scozia; Avocat à la Cour in Lussemburgo Presidente di Private Trustees SA, Lussemburgo Vice-presidente dell’International Tax Planning Association (ITPA) Presidente STEP (Society of Trust and Estate Practitioners), "Europe"

Docente: Incoronato Sammarone
Dott., Legal Advisor, BRP Bizzozero & Partners SA, Zurigo

Docente: Raffael Stöckli
Executive Director, Trust & Corporate Services, Managing Growth Advisors SA, Lugano

Docente: Andrea Tavecchio
Senior Partner Tavecchio & Associati, TEP, Milano

Dal 10/11/2020 al 17/12/2020
Possono essere ammessi agli studi finalizzati all’ottenimento dell’attestato di superamento dell’esame finale, coloro che vantano un’esperienza professionale nell’ambito di un trust.
Al termine del Percorso formativo L’esercizio professionale dell’attività di trustee del Centro Studi Villa Negroni è previsto un test scritto di verifica finale. Il test d'esame è riservato, salvo casi eccezionali, solo a coloro i quali sono iscritti all’intero percorso formativo e hanno frequentato almeno l’80% delle lezioni in aula. Scopo dell’esame è quello di dare la possibilità ai partecipanti di valutare le competenze acquisite. L’organizzazione della prova d'esame è affidata al Centro Studi Villa Negroni per il quale si rinvia al rispettivo regolamento.
Per maggiori informazioni e iscrizioni scrivere a Maddalena Biondi
mbiondi@csvn.ch
Maddalena Biondi
091 9616510
mbiondi@csvn.ch
Ultimo aggiornamento: 16/10/2020

Tematica

Legal & Tax

Data inizio

10/11/2020

Termine iscrizioni

27/10/2020

Prezzo

Standard:

CHF 3200

Membri: ABT,FTAF,STEP Lugano Centre

CHF 2800

Accedi
Carrello
Centro Studi Villa Negroni