Villa Negroni 2024 – 2025

Incontri che ispirano la trasformazione

Il Centro Studi Villa Negroni è lieto di presentare il progetto Villa Negroni 2024-2025, un’iniziativa nata dalla volontà di commemorare la figura di Emilia Morosini Zeltner (1804-1875), una donna “moderna” e rivoluzionaria, che fece per la prima volta di Villa Negroni un luogo dove la cultura è un valore sul quale investire con successo.
Raccogliamo la sua eredità, celebrando le sinergie tra cultura, società e finanza a cui Emilia diede vita.

L'ispirazione di Emilia: un'eredità che vive a Villa Negroni

Il 2025 coincide con il 150° anniversario della morte di Emilia Morosini Zeltner. Ricordare il suo operato assume un significato particolare nella storica dimora del Centro Studi Villa Negroni, perché fu Emilia a trasformarla in un vivaio di ispirazione intellettuale, propulsore del cambiamento. Le sue figlie, in particolare Giuseppina (1824-1909), che nel 2024 compirebbe 200 anni, ne seguirono le orme e lasciarono tracce profonde della sua impronta.

Evoluzione culturale e valoriale

Il coraggio rivoluzionario di Emilia, nata in un periodo di transizione tra l’età moderna e quella contemporanea, offre spunti di riflessione sull’inclusione, sul ruolo del femminile e del maschile nella cultura, nonché sull’impatto che questa ha sulla società e dunque sull’economia. Offre quindi ispirazione per affrontare le sfide contemporanee.

Messaggi dal passato per formare oggi il futuro

Monumento_a_Cristina_Trivulzio_di_Belgiojoso_fronte
Statua dedicata a Cristina Trivulzio di Belgioioso, Milano

Il successo di una visione: il caso di Cristina Trivulzio di Belgioioso

La commemorazione del 150° anniversario della morte di Cristina Trivulzio di Belgioioso (coetanea e amica di Emilia Morosini) a Milano nel 2021 ha dimostrato l’impatto duraturo che una figura femminile di spicco può avere sulla società. Il successo dell’evento organizzato a Milano ha ispirato il Centro Studi Villa Negroni a realizzare il progetto “Villa Negroni 2024-2025”, continuando la tradizione di riconoscimento di figure femminili di rilievo per lo sviluppo della nostra regione.

 

Un progetto dal significato profondo

Il progetto è incentrato su molteplici attività, finalizzate a celebrare il contributo di Emilia Morosini Zeltner e valorizzarne l’eredità.
Ciclo di conferenze, video e podcast: dibattiti e conversazioni coinvolgenti su temi legati all’eredità di Emilia.
Pubblicazioni: testimonianze di persone che nel tempo hanno raccolto, più o meno consapevolmente, l’eredità di Emilia nel promuovere la cultura nella dimora che oggi ospita il Centro Studi Villa Negroni.
Concerti di musica classica: collaborazioni musicali per sottolineare il connubio tra arte, cultura, finanza e rilevanza simbolica del personaggio.
Attività didattiche per le scuole: sensibilizzazione delle giovani generazioni sul tema della cultura come investimento.
Oasi culturale per la cittadinanza: realizzazione di spazi fisici dedicati alla valorizzazione del territorio.

Prossimi eventi

PRESENTAZIONE PROGETTO

A cura di Tamara Erez (Direttrice CSVN)
CONFERENZA DI
Fabio Sartorelli (Musicologo)
Marika Congestrì (Storica)
CONCERTO DI LUGANO MUSICA
Ensemble Claudiana
Segue aperitivo
LUOGO
Aula Magna Centro Studi Villa Negroni
QUANDO
21.04.2024, ore 10.00
CONTRIBUTO RICHIESTO ALL'ENTRATA
CHF 10.- , Entrata gratuita per i minori di 20 anni
INFORMAZIONI
Silvia Spalletta Croci-Maspoli
+41 91 961 65 22
sspalletta@csvn.ch
Posti limitati, si consiglia la prenotazione tramite il portale di Lugano Musica

Prenota ora >>

Investire nel futuro attraverso la cultura

Siamo alla ricerca di partner e sponsor che condividano la nostra visione, che credano nell’importanza della cultura come motore del cambiamento e siano disposti a investire nell’arte, nella cultura e nella formazione per rilanciare l’economia. Il progetto Villa Negroni 2024-2025 è una straordinaria opportunità per dimostrare l’impegno degli investitori nell’innovazione e nell’educazione.

SI RINGRAZIANO i partner di progetto e i sostenitori

Registrazione al Portale

Registrati al portale per accedere alla community.